L'impresa di Graydon

21mila chilometri in bicicletta sulle orme di Marco Polo

Per 21mila chilometri in bicicletta lungo la Via della Seta, sul percorso di Marco Polo, ma ripercorrendolo al contrario, da Xian, antica capitale della Cina, fino a Corte del Milion, dove nacque il grande esploratore del XIII secolo. È l’impresa di Graydon Hazenberg, un 33enne professore di matematica canadese giunto a Venezia, un'impresa per la quale ha speso sette anni della propria vita. Il giovane era partito alla grande, macinando 3500 chilometri in sole cinque settimane, giungendo dagli interminabili deserti cinesi all’Asia

centrale. Troppo sforzo. Una febbre reumatica lo ha costretto al rientro in patria. «Non mi è servito molto denaro – spiega – dormendo sempre in tenda e attraversando paesi poveri bastavano 300-400 dollari al mese». Dopo qualche mese è ripartito quindi dalla sua Thunder Bay in Canada. Altro stop a Teheran – i soldi sono finiti di nuovo – ancora lavoro, ritorno in Iran e di nuovo in bici. Infine la beffa. Dopo aver superato indenne il Caucaso degli scontri etnici e i Balcani, la bici si è rotta a un passo dalla meta, in Friuli. «Per ripararla mi sono fermato nella casa d’origine dei genitori della mia fidanzata, emigrati in Canada – spiega – poi dopo 21 nazioni, Venezia». Sì, perché il nostro eroe ha anche una fidanzata in Canada che lo aspetta. Forse.

zp8497586rq